venerdý, 5 giugno 2020
  • Fondo di Perequazione 2011-2012
  • "Promozione delle Eccellenze, dei territori e della Dieta Mediterranea"

ZUCCHINA ALLA PUVIREDDA - Dieta Mediterranea

Logo della Camera di Commercio di Brindisi

Scheda

Immagini

Documenti

Mappa

  • Ingredienti:

     500 g zucchine
     40 g olio extravergine di oliva
     2 spicchi di aglio
     10 g menta
     sale q. b.
  • Preparazione:

    Bollire le zucchine dopo averle tagliate a pezzi. Scolarle per bene e condire con l’aglio
    tagliato a pezzettini, menta, sale e olio (volendo, si può aggiungere anche il prezzemolo
    fresco). Sostituendo la zucchina con i fagiolini freschi si può realizzare un ottima variante
    al piatto.
  • Apporto calorico:

    Le calorie del piatto per porzione sono pari a: Kcal 111 ca.
  • ProprietÓ salutistiche:

    Il piatto è caratterizzato da un moderato apporto di Manganese (17%): esso interviene
    attivamente in numerosi meccanismi biologici utili all'equilibrio complessivo della salute,
    quali: coagulazione del sangue, attività tiroidea, fertilità, sistema immunitario, colesterolo,
    glicemia, formazione delle ossa, ecc.; sembra avere, inoltre, riscontri positivi per la
    profilassi di alcune affezioni, quali epilessia, deficit neurologici, diabete mellito, ritardi
    della crescita, ulcera, insufficienza renale, infarto e persino tumori. Il Potassio (17%) ha
    una funzione importate per il mantenimento del bilancio idrico, per la trasmissione
    dell’impulso nervoso e per il regolamento della contrazione muscolare; ha effetto
    sull'eccitabilità neuromuscolare, ritmo del cuore, la pressione osmotica, equilibrio acidobase
    e la ritenzione idrica. Presente è anche il Fosforo (11%): gran parte del fosforo
    dell’organismo (85% circa) si trova nelle ossa insieme al calcio, il restante nei tessuti molli
    e liquidi extracellulari dove svolge un ruolo strutturale e funzionale: è indispensabile in
    vari processi di produzione di energia (metabolismo dei grassi, dei carboidrati e delle
    proteine) e stimola le contrazioni muscolari. Il Rame (9%) svolge un ruolo importante
    nello sviluppo e nel mantenimento delle ossa, dei tessuti connettivi, del cervello, del cuore
    e di altri organi; facilita la formazione dei globuli rossi, l’assorbimento e il trasporto del
    ferro; è stato inoltre dimostrato che il rame stimola il sistema immunitario nel contrastare
    le infezioni batteriche e virali e aiuta a limitare gli effetti dei radicali liberi; ha infine
    capacità antiossidanti e interviene nei processi di pigmentazione e cheratinizzazione dei
    capelli e della cute.
    Tra le vitamine si segnala la presenza del Folato (25%): esso è essenziale per un corretto
    funzionamento del cervello, concentrandosi nel liquido spinale ed extracellulare; è
    fondamentale per la salute mentale ed emozionale; aumenta l’appetito, stimola la
    produzione di acido cloridrico che aiuta a prevenire parassiti e avvelenamenti alimentari.
    Presente anche la Vitamina C (23%) che possiede un’importante azione antiossidante;
    grazie alla sua azione positiva sulla sintesi di collagene è in grado di irrobustire i vasi
    sanguigni, aiuta la guarigione delle ferite e delle fratture ossee e mantiene sani i denti e le
    gengive; ha un blando effetto antistaminico e riduce i sintomi delle malattie da
    raffreddamento e migliora la funzione respiratoria. La Vitamina E (23%) è nota
    soprattutto per le sue proprietà antiossidanti, grazie alle quali contrasta i processi di
    invecchiamento cellulare ed è per questo sfruttata anche in molti prodotti di bellezza; la
    vitamina E è coinvolta nello sviluppo delle difese immunitarie, nella trasmissione di segnali
    tra le cellule e in alcuni processi metabolici. La Vitamina B6 (17%) è necessaria al corretto
    funzionamento di alcune funzioni cerebrali, per l'integrità del sistema nervoso e per la
    sintesi della serotonina, che migliora il tono dell’umore; è utile in alcune forme di anemia;
    sono stati dimostrati effetti positivi anche sulla sindrome premestruale.